Impara il significato di Namasté

Namasté è più di una parola usata per terminare una sessione di yoga. Namasté è un modo per vedere e onorare la realtà degli altri.


Quando chini la testa e dici namasté alla fine di una pratica yoga, hai la possibilità di fare di più che semplicemente segnare la fine della sessione.

Questa parola sanscrita determina l'essenza dell'unicità e la comprensione della vera natura della realtà.

A livello base, il namasté è un saluto di rispetto e riverenza. Un tradizionale saluto indiano, si traduce letteralmente in "Mi inchino a te" (namah o namas , che significa arco, te che significa te).

In India, il gesto di Anjali Mudra (posizione di preghiera delle mani) non solo accompagna la parola, ma è sinonimo di significato. Le persone che passano per strada, i membri della famiglia si salutano a vicenda, i bambini riconoscono i loro anziani e gli estranei che si incontrano per la prima volta si uniscono tutti i palmi delle mani e si inchinano l'un l'altro.

Come eseguire il saluto Namasté

Gli yogi occidentali hanno adottato l'usanza di chiudere le lezioni di yoga con un gesto namasté. A livello generale, è un modo per l'insegnante e gli studenti di ringraziarsi l'un l'altro per il tempo speso bene e di chiudere il sacro contenitore della pratica yoga. I palmi e tutte e dieci le dita si toccano, con i pollici che si uniscono davanti allo spazio del cuore o alla fronte. Abitualmente è l'insegnante che lo dice per primo e gli allievi lo ripetono.

Una delle traduzioni più comuni del namasté è "La luce divina in me si inchina alla luce divina dentro di te". Tuttavia, una semplice ricerca su Internet fornisce molti bei significati e traduzioni di namasté, come:

  • Onoro il posto in te dove dimora l'intero universo.

  • Mi inchino al posto in te che è amore, luce e gioia.

  • Quando io e te ci inchiniamo alla nostra vera natura, siamo una cosa sola.

  • La mia anima riconosce la tua anima.

  • Siamo gli stessi, siamo uno.

  • Onoro il posto in te che è lo stesso che è in me.


L'insegnamento spirituale di Namasté

Namasté rappresenta l'idea che tutti sono uno. Afferma che sotto gli intagli esterni che ti fanno apparire diverso dagli altri, sei fatto delle stesse cose. Sei più lo stesso di quello che sei diverso. La filosofia Tantrik insegna che tutto ciò che esiste è un'unica coscienza divina che desidera ardentemente sperimentare se stessa in forme diverse. Come essere umano, è nella tua natura dimenticare questa verità - che ogni persona, pensiero, sentimento ed esperienza è un'espressione perfetta dell'unica consapevolezza Divina. Quando un essere dimentica (sentendosi separato, minore di, migliore di o identificandosi con qualsiasi aspetto esterno, impermanente dell'essere più della sua vera natura), soffre. Gli insegnamenti dicono che la tua pratica spirituale è l'arte e l'atto di ricordare semplicemente chi sei.

Vedere gli altri

Dicendo namasté (e intendendolo), stai dicendo che vedi gli altri per quello che sono realmente. È un'affermazione della scelta di identificarsi con la coscienza di Dio, piuttosto che l'ego, che vorrebbe farti credere di essere in qualche modo superiore o inferiore a qualsiasi altro essere su questo pianeta. È una scelta attiva assimilare le lezioni spirituali derivate dalla pratica dello yoga o dalla meditazione e portarle nel laboratorio della vita. Come sarebbe la vita se vedessi gli altri perfettamente integri? E se ti vedessi in questo modo? Un namasté tra due yogi è un patto fatto per onorare le parti più alte, più vere e autentiche di se stessi e far cadere i loro limiti.

Nella sua traduzione del testo spirituale millenario The Recognition Sutras , lo studioso Tantrik Christopher Wallis descrive come questa comprensione potrebbe influenzare il tuo approccio alla vita:

Una volta che diventi consapevole della vera natura della realtà, tutto ciò che fai diventa un atto di riverenza. Semplicemente vivere la tua vita quotidiana ordinaria con piena consapevolezza, diventa una pratica completa di meditazione, una forma perfetta di adorazione, un'offerta a tutti gli esseri e all'Essere stesso. Il tantra insegna che, poiché nell'universo esiste solo Uno, tutte le azioni sono in verità il Divino che esplora se stesso, rivelando se stesso, adorando se stesso.

Il sanscrito è un linguaggio davvero magica perché le sue parole rappresentano concetti che non hanno equivalenti inglesi. Poiché nessuna parola in inglese può riassumere il significato di namasté , il processo di definizione può essere una ricerca spirituale del cuore. Una cosa è comprendere concettualmente questa filosofia, ma un'altra è sentirla nelle ossa. Conoscere questo insegnamento come una verità è sia lo scopo che la strada.

Trova un significato di questo saluto che parla al tuo cuore: piantare quel significato come un seme nel tuo centro, che ogni volta che unisci i palmi delle mani, nutri il seme e assapori il suo nettare.

Namasté.

Traduzione e adattamento da un articolo di Karson McGinley, Yoga Teacher and Life Coach, di Nicola Sensale

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Contattaci

Istituto di Formazione RES - Via Borgosesia 63 10145 Torino